NAPOLI, I LIBERI PROFESSIONISTI INCONTRANO DE LUCA

Dalla politica di coesione europea all’autonomia differenziata: rischi e opportunità in un convegno organizzato per il 16 aprile da Confprofessioni Campania

 

 

C. S. Le occasioni rappresentate dalle programmazione dei fondi europei, dallo sportello del Lavoro Autonomo presso i Centri per l’Impiego e dall’equo compenso. Ma anche i rischi connessi ai progetti di autonomia differenziata. I liberi professionisti campani incontrano il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, in un convegno organizzato da Confprofessioni Campania martedì 16 aprile, alle 14.30, al Renaissance Naples Hotel Mediterraneo (via Ponte di Tappia 25; ingresso libero). Tra i temi che verranno trattati nel corso dell’incontro la destinazione di risorse economiche a sostegno degli studi professionali, le modalità attraverso cui favorire l’incontro tra domanda e offerta, gli strumenti per far conoscere le chance professionali e favorirne la ridistribuzione, non ultimo, l’opportunità di tutelare il valore delle prestazioni professionali attraverso l’equo compenso.

Il convegno, moderato dal dott. Raffaele Ianuario, segretario di giunta di Confprofessioni Campania, sarà aperto dai saluti del vice presidente dott. Vincenzo Schiavo ed ospiterà gli interventi di Gaetano Stella, presidente nazionale di Confprofessioni, dell’avvocato Francesco Mazzella, presidente Confprofessioni Campania, del notaio Ludovico Maria Capuano e di Enrico Tezza, che illustrerà il progetto “Social dialogue for sustainability of European professional firm”.

Al governatore on. Vincenzo De Luca saranno affidate le conclusioni. Nel corso dell’incontro, l’avvocato Paola Fiorillo, componente della giunta nazionale di Confprofessioni, illustrerà la petizione online #iononlavorogratis, attraverso cui si chiede al Governo di dare immediata attuazione alla norma sull’equo compenso, introdotta dalla legge di Bilancio 2018 e, sistematicamente, disattesa dalle pubbliche amministrazioni.

“Si tratta di un appuntamento importante -spiega il presidente di Confprofessioni Campania, l’avvocato Francesco Mazzella – per approfondire opportunità e rischi legati al mondo delle libere professioni, anche attraverso il confronto con la Regione Campania, che ha patrocinato la nostra iniziativa e sarà presente con De Luca, al quale evidenzieremo il ruolo attivo che l’Ente può avere per la crescita economica e la tutela di un importante comparto economico quale quello dei liberi professionisti.

Confprofessioni è la principale organizzazione di rappresentanza dei liberi professionisti in Italia. Fondata nel 1966 rappresenta e tutela gli interessi generali della categoria nel rapporto con le controparti negoziali e con le istituzioni politiche comunitarie nazionali e territoriali a tutti i livelli. Riconosciuta parte sociale nel 2001, l’azione della Confederazione mira alla qualificazione e alla promozione delle attività intellettuali nel contesto economico e sociale, proponendosi come fattore strategico per lo sviluppo e il benessere del paese e contribuendo, assieme alle istituzioni politiche e alle altre forze sociali, alla crescita culturale ed economica della società.

 

 

Informazioni sull'autore

Potrebbe interessarti anche…

LACIA IL TUO COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *