L’AICOM CHIEDE AIUTO AI COMUNI ISOLANI: ECCO LE RICHIESTE

Carissimo Socio , voglio informarti che noi dell’ Aicom  abbiamo inviato via pec  a tutti i comuni dell’isola la seguente richiesta che aiutera’ tutte le attivita’ commerciali ( anche quando ci saranno allagamenti, mareggiate etc ) a fronteggiare  costi ridotti. Un primo punto chiede una modifica al regolamento comunale per la TA.RI; il secondo punto suolo pubblico (sospensione e concessione ampliamenti gratuiti); il terzo punto istituzione tavolo permanente  per la gestione della fase 2  con tutte le forze dell’ordine, e organi sanitari locali . Di seguito testo :    Alla c.a. Del Sig. Sindaco
A seguito dell’emergenza Covid-19 per le attività produttive presenti sul territorio isolano la AiCom propone modifica ai relativi Regolamenti comunali per il pagamento del tributo dovuto per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani apportando il seguente comma ai suddetti Regolamenti:
–          Le imprese ( siano esse artigianali, commerciali e/o professionali ) che per motivi di forza maggiore non possano esercitare il normale svolgimento delle attività, comprovando tale stato di fatto con apposite certificazioni e/o comunicazioni ratificate dagli Organi competenti, potranno ottenere, esibendo la relativa documentazione entro il termine del 20 gennaio dell’anno successivo presso lo sportello S.U.A.P. del Comune in cui viene esercitata l’attività, una riduzione del carico tributario pari ai giorni di effettiva chiusura;
Relativamente al tributo per l’occupazione del suolo pubblico:
–          Concedere, fino al termine dell’emergenza, la sospensione del pagamento del suolo pubblico per tutte le attività che, ad oggi, lo detengono per precedenti autorizzazioni e la possibilità di concederne ampliamenti o, per chi non lo abbia ancora richiesto, nuove autorizzazioni in modo da consentire lo sviluppo dell’esercizio in area esterna adatta a consentire il distanziamento sociale. Tale richiesta potrebbe essere consentita soprattutto per le attività prospicienti alcune arterie stradali in cui si prevedano le chiusure di queste ultime per l’intera giornata e/o in determinati orari cosa che consentirebbe anche di evitare flussi di mobilità eccessivi ed una maggiore gestione da parte delle Forze dell’Ordine che continueranno a monitorare e a disciplinare la movimentazione.
La AiCom ritiene necessaria l’istituzione di un tavolo permanente, fino al termine dell’emergenza, convocando i Sindaci o loro Delegati, le Associazioni di Categoria, i Rappresentanti delle Forze dell’Ordine e del Servizio Sanitario deputati alle verifiche ed ai controlli che consenta di chiarire come si prevede di procedere soprattutto nella fase di riapertura delle attività ad evitare disparità di trattamenti, prevenire comportamenti irregolari (  sebbene non dovuti a volontà degli Imprenditori ma alla cavillosità delle norme Governative e Regionali che si sovrappongono e spesso si contraddicono in modo tale da non accrescere lo stress per le categorie imprenditoriali ) e tutelare la salute pubblica.
La AiCom auspica, che nel primo Consiglio utile, i rispettivi consessi vogliano portare a discussione tali proposte ed approvarle come proposta di buon senso e contributo utile all’economia dell’Isola ed in questo modo dare un segnale di sensibilità e senso civico per un rinnovato confronto con le Categorie produttive di questo Paese.

Informazioni sull'autore

Potrebbe interessarti anche…

LACIA IL TUO COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *