265MILA BOTTIGLIE DI PLASTICA RACCOLTE AL SEBON DI BARANO, ORA UNA SECONDA MACCHINA A PANZA

Al punto vendita SeBón di Barano d’Ischia, 265mila bottiglie destinate a riciclo in soli quattro mesi. E il servizio di Coripet raddoppia con una seconda macchina. La collaborazione tra il Gruppo Multicedi e Coripet punta al riciclo “bottle to bottle” dei contenitori in PET Duecentosessantacinquemila bottiglie in quattro mesi, per una media di 2.070 al giorno. Questi i numeri della prima macchina Coripet installata ad Ischia nel pdv SeBón di Barano d’Ischia del Gruppo Lombardi. L’iniziativa ricade all’interno del progetto di riciclo disegnato e realizzato dal Consorzio in collaborazione con Multicedi, per allinearsi alla strategia europea contenuta nella recente direttiva approvata dal Parlamento e dal Consiglio (c.d. Direttiva SUP – Single Use Plastics n. 904 del 5/6/2019). E da oggi si raddoppia, grazie all’installazione di una seconda macchina nel punto vendita Maxistore Decò, insegna del Gruppo Multicedi, di via Mario D’Ambra 30 a Forio D’Ischia (Loc. Panza). Residenti e turisti hanno dimostrato di apprezzare il servizio, che funziona in maniera molto semplice: basta richiedere una card al punto vendita per farsi riconoscere dalla macchina ed essere abilitati ad inserire le bottiglie accertandosi che siano completamente vuote, non schiacciate e con l’etichetta integra e leggibile. “Eravamo certi che i clienti avrebbero apprezzato questo servizio – sostiene Guido Lombardi del Gruppo Lombardi – ma dobbiamo riconoscere che la sensibilità del pubblico al tema del riciclo si è rivelata ancora più forte rispetto alle nostre aspettative. Per questo motivo non abbiamo esitato un istante a valutare l’ipotesi di estendere il servizio aggiungendo una seconda macchina”. La card viene emessa gratuitamente dal supermercato e serve a raccogliere i punti accumulati che permetteranno di aggiudicarsi buoni sconto. “I numeri delle bottiglie avviate a riciclo della macchina installata nel punto vendita Sebón sono entusiasmanti – afferma Corrado Dentis, presidente di Coripet – e se questo trend sarà confermato, con la seconda macchina solo sull’Isola di Ischia a fine 2020 potremmo arrivare a quota 1 milione: la direttiva europea 904 del 2019 prevede che a partire dal 2025, ogni bottiglia contenga almeno il 25% di PET riciclato. Questo vuol dire che dal milione di bottiglie riciclate a Ischia si può ricavare il PET riciclato per realizzare 4 milioni di nuove bottiglie a norma, con largo anticipo rispetto alla scadenza individuata dalla direttiva”.

Informazioni sull'autore

Potrebbe interessarti anche…

LACIA IL TUO COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *