fbpx
martedì, Dicembre 6, 2022

TRASPORTI MARITTIMI, I SINDACI ISOLANI SCRIVONO ALLA REGIONE CONTESTANDO LA SOPPRESSIONE DEI TRAGHETTI SULLA TRATTA ISCHIA – NAPOLI

Dopo la protesta innescata dai trasportatori e dalle associazioni di categoria in merito alla soppressione delle corse Medmar sulla tratta Ischia – Napoli e viceversa, anche i sindaci dell’isola d’Ischia insieme al Commissario Calcaterra hanno inviato una nota alla regione chiedendo un incontro in cui discutere dell’organizzazione dei trasporti marittimi che fa capo proprio alla regione. Questo il contenuto della nota a firma delle Amministrazioni isolane.

“Con la presente, i sottoscritti Sindaci dei Comuni dell’Isola d’Ischia, sono a richiedere un incontro finalizzato a discutere della problematica afferente il trasporto marittimo verso la terraferma, evidenziata tra l’altro da alcuni imprenditori isolani. In particolare, è stato rilevato che – a decorrere dal 01/11/2022 – vi è stata la soppressione di ben quattro partenze di navi-traghetto sulla tratta Ischia-Napoli ed altrettante sulla tratta inversa. A quanto si è potuto apprendere, le soppressioni sono correlate al fatto che, mentre prima le autorizzazioni rilasciate avevano carattere annuale, a seguito della pandemia esse hanno avuto carattere semestrale e tali sono rimaste tutt’ora, nonostante il ritorno alla normalità, sia per quanto concerne gli spostamenti che per quanto riguarda il volume commerciale. La riduzione del numero di corse determina gravi disagi per l’approvvigionamento di merci e per gli spostamenti di residenti (si pensi, ad esempio, a pendolari ed a coloro che sono costretti a recarsi in terraferma per visite mediche) e turisti, considerando che da tempo si sta provando a destagionalizzare i flussi turistici.

Tra l’altro, è appena il caso di rilevare che, in caso di condizioni meteo-marine proibitive, spesso con la soppressione delle corse degli aliscafi, la nave traghetto costituisce l’unico modo per assicurare la continuità territoriale tra l’isola e la terraferma.

Alla luce di quanto precede, si chiede quindi un incontro finalizzato a discutere della problematica evidenziata e di possibili soluzioni, quale ad esempio potrebbe essere quella di ripristinare il carattere annuale delle autorizzazioni”.

- Annuncio -

Articoli Correlati

- Annuncio -

Seguici sui Social

19,552FansLike
2,177FollowersFollow
7FollowersFollow

DIRETTA TV

- Annuncio -