martedì, Luglio 16, 2024
Visita il sito

SAN PIETRO VS ISCHIA CALCIO IL COMMENTO DI ALESSANDRO MOLLO



Alessandro Mollo. Un calcio d’angolo di Gigio Trani ed un guizzo di Luca Fondicelli permettono all’Ischia Calcio di sbancare lo stadio “Olimpia” di Barra. La squadra di Ciro Bilardi dà l’ennesimo dispiacere della stagione ad un giovanissimo San Pietro Napoli e centra la seconda vittoria in campionato. Tre punti preziosi quelli conquistati dagli isolani che, così, danno continuità al proprio positivo inizio di stagione e potranno continuare a lavorare con il morale a mille.

Partita. Troppo giovane l’avversario per poter fornire un valido parametro di riferimento con cui valutare la prestazione di Liccardi e compagni. A differenza di due settimane fa, però, quando in casa del Quartograd l’Ischia capitalizzò al massimo l’unica palla gol avuta, stavolta i gialloblù sciupano più di una palla gol, prima di sbloccare il match. A tratti, la squadra di Bilardi sembra Gigio Trani dipendente, in quanto il dieci isolano è l’unico, al momento, in grado di dare imprevedibilità e cambio passo alla manovra. Ancora troppo precaria la condizione atletica di alcuni importanti giocatori gialloblù.

Più che l’avversario, volenteroso ma molto giovane (il giocatore più anziano schierato dal San Pietro è del 1999!), la principale insidia degli isolani è rappresentata dal rettangolo di gioco, in terra battuta e poco incline a favorire le giocate di chi è abituato a dare del tu al pallone. L’Ischia, ad ogni modo, fa valere la sua evidente superiorità in campo e soltanto nei primi 9’ si fa vedere pericolosamente dalle parti del numero uno: il primo squillo è di Massimo De Luise, oggi in versione ala destra, che da posizione invitante preferisce cercare il suggerimento al centro. L’Ischia ha il pallino del gioco in mano, ma serve tutta la verve di Gigio Trani per spaventare i padroni di casa. Quando il 10 gialloblù mette il turbo sulla sinistra, anche la compagine isolana si accende: all’8’ Tiziano è costretto ad un’uscita alla disperata per fermare Gigio. Dopo la buona partenza, gli isolani si fanno rivedere soltanto intorno alla mezz’ora quando, sugli sviluppi di un calcio piazzato, De Simone si ritrova quasi a tu per tu con Tiziano, ma l’estremo difensore locale è ancora reattivo e devia in angolo. Il San Pietro, dall’altra parte, si affida quasi esclusivamente al lancio lungo per i centimetri di Galderisi, ma riesce a rendersi pericoloso in una sola circostanza e con modalità del tutto differenti: al 31’ Sorrentino si libera al tiro dalla sinistra ma non centra lo specchio della porta. Al riposo si va sullo 0 a 0. Nella ripresa, le emozioni iniziano subito: al 2’ Trani si conquista e calcio un rigore, ma Tiziano respinge. Sul susseguente angolo, Tiziano, nel cercare di intervenire sul traversone dello stesso Trani, combina un pasticcio ed accompagna la palla nella propria porta. Passata in vantaggio l’Ischia cambia: Bilardi richiama in panchina un Marco Liccardi ancora lontano parente dell’implacabile bomber che ha segnato gol a grappoli. Al suo posto in campo Luca Fondicelli, che si colloca sulla destra, con De Luise M., che si sposta al centro. Il nuovo entrato impiega pochi minuti per mettere la propria firma sulla gara: al 64’ Accurso esegue un lancio perfetto per il quindici gialloblù che aggancia e fulmina Tiziano. Le emozioni si esauriscono qui, se non fosse che intorno alla mezz’ora Gigi Mennella, con la compartecipazione di De Simone, deve volare ad evitare un gol che avrebbe rimesso tutto in discussione.

L’Ischia vince e conquista tre punti molto importanti contro un giovanissimo avversario. La gara di oggi, però, testimonia fedelmente quanto il percorso da compiere, ed il lavoro da realizzare, sia decisamente lungo.

- Annuncio -

Articoli Correlati

- Annuncio - nascondiglio dell'amore

Seguici sui Social

19,552FansLike
2,177FollowersFollow
9FollowersFollow

DIRETTA TV