LA SETTIMANA DI PASQUA: NIENTE ARRIVI DALLA TERRAFERMA E ATTENZIONE MASSIMA A PICNIC E “FOLLIE” RELIGIOSE

Siamo entrati nella settimana di Pasqua, momento che mai avremmo immaginato di vivere in casa e in queste condizioni. Nelle ultime ore sull’isola è cresciuta la preoccupazione per la possibilità di vedere sbarcare persone dalla terraferma proprietari di seconde case sull’isola. In realtà già le normative vigenti vietano spostamenti non necessari, inoltre è pronta un’apposita ordinanza dei sindaci. Non mancheranno i controlli agli sbarchi, tuttavia bisognerà concentrarsi sull’isola per impedire qualche “picnic” imboscato a pasquetta (e non solo), ma anche violazioni alle regole in occasione di riti religiosi. Su questo è già polemica su una Parrocchia isolana, l’unica in realtà già al centro di polemiche nelle settimane scorse, che ha pubblicizzato orari in cui ci si potrà confessare in chiesa. Facciamo chiarezza nel servizio che segue.

(Visited 1 times, 1 visits today)

Potrebbe interessarti anche…

LACIA IL TUO COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *