domenica, Giugno 16, 2024
Visita il sito

DIAMO GUSTO AL SOLIDALE: AL VIA IL CONTEST PER LE BORSE DI STUDIO 



Fervono o preparativi per la manifestazione di gusto che guarda al solidale nata da un’idea degli chef Alessandro Nistri e Raffaele Angelino. 

Ai nastri di partenza i 21 maestri tra chef, pizzaioli e pasticceri che sapranno deliziare i palati più esigenti in occasione della serata del 30 maggio alla Torre di Michelangelo ad Ischia ( basterà acquistare il biglietto per l’ingresso dal costo di 20,00€ in prevendita e 23,00€ alla cassa e che offrirà la possibilità di ottenere 8 porzioni e due bevande).

Intanto si è vissuto un pomeriggio di emozioni all’Istituto “Telese” di Ischia, dove giovedì si é svolto il contest nell’ambito del progetto Diamo Gusto al Solidale che quest’anno ha ampliato i propri orizzonti decidendo di assegnare agli allievi diversamente abili dell’Istituto alberghiero una borsa di studio che gli consentirà di partecipare a corsi specialistici tesi ad ampliare le loro conoscenze e la loro professionalità nel mondo della cucina. È così che, essendo l’evento incentrato proprio sul cibo e sul gusto, al fine di dare una giusta meritocrazia all’assegnazione delle borse di studio, grazie alla preziosa e cordiale disponibilità del Preside Prof. Sironi e dei Professori Aurelio De Luise e Giuseppe Rega, i sei ragazzi che hanno preso parte alla gara, hanno realizzato un menù originale. Ad assaporare le pietanze una commissione composta dalla Sig.ra Rosa Iacono, sempre in prima linea per i diritti dei disabili, dagli Chef Alessandro Nistri e Vincenzo Ferrandino, dal Dott. Ciro Piro dell’Associazione Hester e dall’Editore di Serrara Notizie, main sponsor dell’evento, Camillo Buono.

Il contest che si è svolto nella sala dell’Istituto Telese, ha visto i ragazzi impegnati nella realizzazione di diverse preparazioni. 

Ma andiamo nei dettagli.

Il Primo piatto ad essere presentato alla giuria è stato un risotto gamberi e zucchine preparato dalla bravissima allieva Annalisa. Una preparazione che ha stupito la giuria sia per la presentazione che per la perfetta armonia di gusto dei vari ingredienti utilizzati nella realizzazione del piatto. Annalisa ha illustrato le modalità di preparazione e, alle domande degli chef Nistri e Ferrandino, ha spiegato con tanta emozione le varie fasi di preparazione, nonché il motivo della scelta del risotto che è risultato essere uno dei suoi piatti preferiti.

La terza portata è stata il pacchero con pesce spada e datterini realizzato dall’allievo Ciro. Il piatto, che ricalca la tradizione culinaria campana, è stato gustato da tutta la commissione con grande piacere, in quanto, tutti gli ingredienti avevano una cottura praticamente perfetta che ha consentito alla commissione di assaporare a pieno ogni sua sfumatura.

La quarta portata è stata la parmigiana di melenzane preparata dall’allieva Maria Teresa. Una presentazione del piatto perfetta seguita da un grande apprezzamento della commissione che ha gradito sia il gusto che il giusto equilibrio dei sapori che spesso in un piatto così importante possono essere sopraffatti dalla frittura e dagli olii. Invece Maria Teresa è stata bravissima ad equilibrare tutta la preparazione.

Infine sono seguite due preparazioni dolciarie. La prima dell’allieva Nunzia che ha realizzato una sbriciolata more e lamponi che ha particolarmente colpito la commissione per il mix di croccantezza e piacevole temperatura della crema e, il secondo dolce preparato dall’allieva Emanuela che ha presentato una Crostata di Fragole che ha suscitato in tutti il dolce ricordo della crostata della nonna con il suo sapore unico e speciale.

I veri protagonisti sono stati loro, Annalisa, Mirko, Ciro, Maria Teresa, Nunzia ed Emanuela che sono stati bravissimi, oltre a deliziare con le loro preparazioni, anche a trasmettere le loro emozioni alla commissione e ai loro professori che hanno seguito tutte le fasi di preparazione e di presentazione. Un plauso anche ai ragazzi che hanno organizzato in maniera impeccabile il servizio di sala con una attenzione unica nella cura dei dettagli.

E alla fine, cosa decisamente importante che si è messa in evidenza a tutti i presenti è stata quella di come alcune disabilità nelle competizioni diventano inesistenti perché realizzare le proprie passioni e le proprie ambizioni riesce a tirare fuori le proprie migliori qualità.

Un ringraziamento speciale inoltre va ai professori Aurelio De Luise e Giuseppe Rega grazie ai quali tutto il progetto del contest è stato organizzato in maniera impeccabile.

[Fonte Serrara Notizie]

- Annuncio -

Articoli Correlati

- Annuncio - nascondiglio dell'amore

Seguici sui Social

19,552FansLike
2,177FollowersFollow
9FollowersFollow

DIRETTA TV