fbpx
mercoledì, Novembre 25, 2020
Home Notizie CAPITOMBOLO PROCIDA! ALLO SPINETTI PASSA IL NEAPOLIS

CAPITOMBOLO PROCIDA! ALLO SPINETTI PASSA IL NEAPOLIS

Primo passo falso in campionato per il Procida Calcio di Mr Simone Lubrano Lavadera che soccombe in casa al Neapolis di Mr Peluso.

Si gioca allo Spinetti di Procida l’unica gara del girone C di Promozione. Il Procida parte forte ed in rapida successione conquista due calci d’angolo, dal secondo dei quali, Costagliola con una girata precisa trova il fortunoso, quanto provvidenziale, intercetto da parte della retroguardia napoletana. La partita scorre via senza particolari sussulti sino al minuto 22, quando un’ottima ripartenza dei locali mette in condizione Cibelli di puntare il terzino ospite, e depositare in rete il vantaggio isolano. Il vantaggio isolano dura poco: al minuto 27 sugli sviluppi di un calcio da fermo Catena sul secondo palo trova il colpo di testa vincente per equilibrare nuovamente il punteggio. Il Neapolis sulle ali dell’entusiasmo rischia addirittura di trovare il raddoppio con l’ex di giornata Giuseppe Giorgio, il quale da buona posizione spara alto. Altro calcio da fermo ed altro pericolo per la porta difesa da Capece che stavolta compie un autentico miracolo per deviare la conclusione aerea di Di Tuoro. Sulla respinta si avventa Vallefuoco che segna, ma con la bandierina del guardialinee ben alzata. Al 42’ harahiri isolano: Scotto di Monaco nel tentativo di respingere la minaccia, trova il contrasto vincente di Di Tuoro che sorprende Capece e porta incredibilmente in vantaggio gli ospiti.

Il Procida spinge sull’acceleratore per arrivare all’intervallo quantomeno in parità. Ambrosino, è il più lesto ad avventarsi su una corta respinta di Giordano, ma la sua conclusione ravvicinata viene respinta dal palo. Un minuto dopo è Cibelli a trovare l’ottima deviazione dell’estremo difensore napoletano che mette la sfera in calcio d’angolo. Dunque, al riposo si arriva con gli ospiti avanti di una rete ma con la sensazione che nella ripresa gli isolani possano tentare il ribaltone. Invece, nei secondi 45 minuti di gioco il Procida si innervosisce, colleziona cartellini su cartellini piuttosto che azioni da rete. Anzi a rendersi particolarmente pericoloso è il Neapolis, e più precisamente con Catena, il quale approfittando di una disattenzione di Gamba e D’Orio si trova a tu per tu con Capece non trovando la conclusione vincente. La risposta del Procida è immediata con Marano che dalla distanza impegna severamente Giordano. Sulla ribattuta si avventa Lorenzo Costagliola, il quale però calcia alto sopra la traversa, mancando così la rete del pari. 
Nel finale di gara ancora tanto nervosismo, il Procida reclama per un contatto in area tra Piro ed il terzino della Neapolis, per il fischietto casertano, ben posizionato, è più l’attaccante a cercare il contatto che il difensore a trovarlo e dunque decide di lasciar correre. Dopo un corposo recupero, l’arbitro pone fine alle ostilità. Contesa che ha palesato tutti i limiti attuali di un Procida che ha pagato a caro prezzo la differenza di tonnellaggio tra i propri difensori e gli attaccanti ospiti. 

Isola di Procida: Capece, Gamba, Veneziano, D’Orio, Lubrano Lavadera P.(Piro) , Marano, Scotto di Monaco(Mammalella), Vanzanella (Pisano) , Cibelli, Ambrosino, Costagliola. Adisposizione: Lubrano Lavadera W. , Calise, Migliaccio G., Migliaccio F., Carannante, Onorato all. Lubrano,
Neapolis:Giordano, Leone(simiola), Imperatore, Vallefuoco, Esposito, Russo, Zambrano, Giorgio, Catena, Scuotto, Di Tuoro (Varriale).A disp De Stefano, Pezzella, Esposito, leone, Iodice, Esposito, Valenza. All Peluso 
Arbitro: Mohamed Bouabdallah di Caserta, Vincenzo Tallarico di Ercolano, Pasquale Fusco di Frattamaggiore
Reti: Cibelli 22′, Catena 27′, Di Tuoro 42 ‘.

- annuncio -
- annuncio -
- annuncio -
ultime notizie ischia

Tg News del Giorno Nuvola TV

Articoli In Evidenza

- annuncio -

Tag in Evidenza

Archivio

- annuncio -