domenica, Giugno 16, 2024
Visita il sito

LACCONART: VIAGGIO NELLA STORIA CAMMINANDO A PIEDI



Fare cultura camminando per riscoprire il territorio e valorizzando la mobilità dolce. Questo l’obiettivo del progetto “LaccOnArt. Ti porto io”,  nato da un’idea della dottoressa archeologa Mariangela Catuogno ed organizzato dal comune di Lacco Ameno. Ottimo successo nel pomeriggio di ieri la passeggiata che mette insieme la conoscenza dei luoghi, del patrimonio storico, architettonico e culturale, passeggiate e mezzi di trasporto sostenibili. 

Durante una piacevole passeggiata che ha visto la partecipazione di numerosi turisti e residenti, si sono acquisite le conoscenze non soltanto delle vicende storiche della cittadina del Fungo e della sua popolazione, ma anche delle straordinarie peculiarità paesaggistiche, archeologiche e architettoniche che caratterizzano il territorio e che sono state fondamentali per la crescita di Lacco Ameno e della sua comunità. 
Un viaggio nel tempo e nella rete geografica della cittadina che mette in relazione passato e presente, radici sociali ed economiche con un ampio patrimonio culturale immateriale, così ricco di tradizioni, pratiche sociali, riti e suggestioni.

«LaccOnArt è un nuovo modo di presentare i beni culturali – precisa l’archeologa–  non più solo all’interno di un spazio museale, ma partendo dalla rilettura di un museo diffuso che attraversa i luoghi. Luoghi che ci parlano e che racconteremo da un punto di vista archeologico, storico-architettonico e di cultura immateriale. Dal panorama di Monte di Vico, sede dell’antica acropoli, capiremo meglio l’insediamento per nuclei di Pithekoussai e come erano tra loro collegati. Un’area, quella di Monte di Vico che, tra l’altro, continuò ad essere abitata anche in epoca romana, nel tardo Antico e nell’Alto Medioevo».
Una rilettura che diventa un affascinante viaggio nel tempo. «L’approccio storico non può prescindere da epoche diverse dall’Antichità. Penso al Cinquecento, quando si salda il legame con le risorse termali, o il Settecento, che per Lacco Ameno rappresentò un momento importantissimo». 

Il gruppo e’ partito da Piazza Girardi (al Capitello) alla volta di  un’interessante passeggiata nel centro del paese, tra i palazzi antichi del corso principale, l’architettura religiosa, l’artigianato e la pesca, i riferimenti storico-archeologici che conducono direttamente al Monte di Vico e al Museo Pithecusae, il museo archeologico dell’isola d’Ischia ospitato dal 1999 nel polo di Villa Arbusto. 
A queste due ultime destinazioni, i partecipanti, sono stati accompagnati da Piazza Santa Restituta grazie al servizio di navette green “LaccOnArt -Ti porto io”, ultimo tassello – in funzione già da qualche settimana – di un progetto di mobilità sostenibile. 

Il secondo appuntamento alla scoperta delle bellezze di Lacco Ameno e’ per il prossimo 8 giugno. 

- Annuncio -

Articoli Correlati

- Annuncio - nascondiglio dell'amore

Seguici sui Social

19,552FansLike
2,177FollowersFollow
9FollowersFollow

DIRETTA TV