mercoledì, Luglio 24, 2024
Visita il sito

E L’ORIENTE SI OSCURÒ: LA PASSIO TRA PAROLE E MUSICA IL 7 APRILE ALLE TERME COMUNALI DI ISCHIA



Domenica 7 aprile 2024 alle ore 18 nel Salone delle Antiche Terme ad Ischia, Officine Creative di Cordate Vocali di Arianna Bosco

Presenta

“E l’ Oriente si oscurò…..” La Passio tra parole e musica

Con Angel Arcamone,  Arianna Bosco,  Angela Cacciutto,  Clarissa Di Principe,  Grazia Liguori,  Alessandra Rotondo,  Rosa Zavota e con la partecipazione straordinaria di NAILA.

Voci fuori campo: Aaron Insenga e Betti Rotondo  

Testo e regia Grazia Liguori

Direzione musicale e voce Arianna Bosco

“….poi l’ Oriente si oscurò, gli uccelli andarono a nascondersi e i pozzi si prosciugarono e con la tempesta, infuriarono i secoli che furono e quelli che sarebbero stati.”                               

La storia del Figlio dell’ Uomo resta sempre il più attuale dei racconti e questa messa in scena vuole dare voce a chi lo amò, lo odiò, sentì parlare di Lui e gli andò incontro sulle strade del mondo dando così corpo e profondità a quelle Pie Donne che i Vangeli collocano ai margini della Croce, strette intorno a Maria ma anche alle tante altre donne che hanno conosciuto Gesù. Il loro è un dolore corale come solo le donne sanno fare e tutte insieme lo elaborano lavorandolo in scena con le mani, cucendolo per tutto il tempo in una tela che è sudario per le loro lacrime e il loro dolore. Uno spettacolo tutto al femminile che vuole disvelare i tormenti della Maddalena, la fede delle pellegrine in cammino in cerca del loro Dio, la disperazione di una madre che vede partire il figlio al seguito di un ciarlatano affabulatore che egli chiama Maestro, l’ inno della Croce il cui legno si è fatto portatore del Redentore. Su tutte loro incombe, dai secoli che furono, Satana che le dileggia e le schernisce. L’ unica donna in grado di sopportare il dolore del mondo pur soffrendo come la più umana tra le madri resta sempre lei, Maria, sublimata dai versi del Sommo Poeta, cantata da Jacopone da Todi che ne rende il lamento di donna straziata che rimpiange il suo Sì che ha decretato il destino del suo unico Figlio, scarnificata nella sua umanità tragica e dolente e lontana ormai dall’ iconografia classica.

Lo spettacolo scorre tra musica e parole, articolato tra prosa e canto corale eseguito dalle attrici in scena.

Lo spettacolo replicherà martedì 9 aprile alle ore 18,30 presso l’ Arciconfraternita di S.Maria Visitapoveri a Forio

- Annuncio -

Articoli Correlati

- Annuncio - nascondiglio dell'amore

Seguici sui Social

19,552FansLike
2,177FollowersFollow
9FollowersFollow

DIRETTA TV