fbpx
lunedì, Gennaio 25, 2021
Home Attualità "PE' TERRE ASSAJE LUNTANE", ALLA TORRE DEL MULINO LA XVI EDIZIONE

“PE’ TERRE ASSAJE LUNTANE”, ALLA TORRE DEL MULINO LA XVI EDIZIONE

La tavola imbandita, una tovaglia ricamata, sorrisi e brindisi di un’occasione speciale, l’interno di una casa argentina degli anni Cinquanta, dove sulla parete di fondo campeggia un dipinto che raffigura il Castello Aragonese di Ischia. La foto in bianco e nero ritrae la famiglia Lauro, emigrata a Mar del Plata, e racchiude, forse più di tante parole, il senso del legame profondo che gli ischitani partiti in cerca di fortuna hanno conservato con la propria terra di origine. Non a caso, si è scelto questo ritratto di famiglia, tra i tanti, per illustrare la copertina del catalogo “Noi emigravamo”, a corredo della mostra documentaria “Pe’ terre assaje luntane”. Il volume, a cura dell’Associazione Ischitani nel Mondo, sarà disponibile nei giorni della manifestazione dedicata all’emigrazione ischitana, sabato 12 e domenica 13 settembre, presso la Torre del Mulino a Ischia.
Suddivisa in sezioni, la mostra propone un percorso illustrativo che racconta il fenomeno dell’emigrazione ischitana, dalle origini, intorno alla metà dell’Ottocento, fino agli Anni Sessanta del secolo scorso. Biglietti di imbarco, pubblicità dei più celebri transatlantici e fotografie di bordo costituiscono il materiale originale che completa l’esposizione. La mostra torna a Ischia dopo essere stata ospitata nelle sale del Mann, Museo Archeologico Nazionale di Napoli, nell’ambito dell’evento “Thalassa, meraviglie sommerse dal Mediterraneo.

Il programma della manifestazione, organizzato in collaborazione con il Circolo Georges Sadoul e l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, prevede per sabato 12 settembre, alle ore 21:00, un incontro tra storia, letteratura e cinema con la presentazione del libro “Napoli/New York/Hollywood” di Giuliana Muscio, in cui si focalizza l’attenzione sul contributo che gli artisti italiani, e napoletani in particolare, hanno dato al mondo del cinema americano: un’emigrazione artistica che ha trapiantato oltreoceano una ricca e antica tradizione teatrale e culturale, determinate per la costruzione dell’immagine dell’Italia presso i media americani.
E di connazionali in terra di America si parla anche nel volume “Storia degli Italoamericani” di William J. Connel e Stanislao G. Pugliese, la cui edizione italiana è stata curata da Maddalena Tirabassi del Centro Altreitalie, un vero e proprio affresco delle relazioni secolari tra America e Italia, a partire dai primi esploratori del Nuovo Mondo, ripercorrendo l’epopea degli emigranti italiani, fino alle ultime generazioni che, non dimentiche delle proprie origini, sono testimoni vivaci della cultura globale contemporanea.
L’incontro è presieduto da Arturo Martorelli, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici.Tema dell’incontro che ha luogo domenica 13 settembre, sempre alle ore 21:00, è la musica.
Il concerto spettacolo “Sittin’ on the dock” è un viaggio musicale che vede protagonista Valerio Sgarra, accompagnato al violino da Alessandro Cervo.
Scrittore, cantautore e raffinato chansonnier, Sgarra rievoca i temi del mare, dell’imbarco e dell’attesa attraverso le suggestioni della canzone d’autore, da Paolo Conte a Fabrizio De André, da Jacques Brel a Francesco De Gregori, con felici incursioni nel repertorio classico napoletano.
A segnare la rotta, un arguto racconto di Leonardo Sciascia, “Il Lungo Viaggio”, di cui Salvatore Ronga legge alcune pagine.

La manifestazione è patrocinata da Regione Campania, Scabec, Città Metropolitana di Napoli e Comune di Ischia.
L’ingresso è libero, ma, nel rispetto della normativa anti – Covid, è necessario registrarsi all’ingresso.

- annuncio -
- annuncio -
- annuncio -
ultime notizie ischia

Tg News del Giorno Nuvola TV

Articoli In Evidenza

- annuncio -

Tag in Evidenza

Archivio

- annuncio -