ISCHIA FILM FESTIVAL 2019, ALESSANDRO BORGHI: ” SOGNO DI FARE UN FILM SU GIULIO REGENI”. CITTADINO ONORARIO SAVERIO COSTANZO

La settima serata premia Alessandro Borghi.

Non soltanto con l’Ischia Film Award, ma con uno grande successo di pubblico presente in sala in attesa di scattare foto e di assistere a film che quest’anno l’ha visto protagonista “Sulla mia pelle”, l’emozionante racconto dell’ultima settimana di vita di Stefano Cucchi.

Dopo un lavoro del genere, la domanda di Boris Sollazzo è sorta quasi spontanea: “Quindi adesso cosa sogni di fare? Che tipo di storia vorresti raccontare?”

“Sogno di fare un film su Giulio Regeni, perché non mi va giù che si debba stare zitti”

Quasi in contemporanea, alla Cattedrale dell’Assunta venivano consegnate le chiavi della città di Ischia a Saverio Costanzo, regista de “L’amica geniale”, per aver mostrato il volto autentico dell’isola, “com’era una volta”, lontana dal frastuono delle auto e della presenza dell’uomo.

Gremita la stessa Cattedrale in trepidante attesa del film vincitore dell’Orso d’Argento al Festival di Berlino “La paranza dei bambini”, tratto dall’omonimo romanzo di Roberto Saviano.

Ultima serata quella del 6 luglio con Alice Rorwacher, e la premiazione delle opere in concorso.

Potrebbe interessarti anche…

LACIA IL TUO COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *